I predatori dell’arca perduta

E’ uno degli archeologi più famoso al mondo. Con la sua fedora in testa e impugnando la sua frusta è andato alla ricerca dell’Arca Perduta, della pietra sacra Sivalingam, del Sacro Graal.

Certo, il nome con cui noi tutti lo ricordiamo, Indiana, non è proprio un nome da eroe: deriva infatti dal nome del cane che aveva quando era ragazzino. Ma solo a sentirlo nominare ci vengono in mente tutte le sue peripezie da studioso “sui generis”, scappando da un carro armato nazista nel deserto o fuggendo nelle ipotetiche fogne di Venezia circondato da topi.

Ma lui è Indiana Jones. E nonostante non riesca mai a recuperare i tesori a cui da la caccia, rimane sempre sinonimo di avventura. E basta ascoltare le prime note della colonna sonora per riconoscerla al volo.

E oggi vogliamo lasciarvi con una dei tanti omaggi a questo film, direttamente da Springfield (Chiedo scusa per la scarsa qualità del video, ma non ho trovato di meglio)

“Guardi questo: non vale niente. Dieci dollari da un venditore per la strada. Ma se io adesso lo prendo e lo sotterro nella sabbia, tra mille anni diventa preziosissimo. Come l’Arca. E gli uomini ucciderebbero per averlo… Uomini come lei e come me. ”

I predatori dell’Arca Perduta (1981) – Colonna sonora di John Williams

Appuntamento al 30 aprile, ore 21. Auditorium Paccagnini

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.